- - - - - -
Accedi

Login to your account

Username
Password *
Remember Me

MALTA PROJECT

Categoria
Spettacoli
Data
Venerdì 24 April 2020 20:45
Luogo
SALA SCICLUNA - Via R. Martorelli 78 - TORINO
Telefono
+39 347 4002314
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

VEN 24 | SAB 25 | DOM 26 APRILE 2020

date soggette a possibili variazioni di calendario

PER JOSEPH SCICLUNA

 

UN SOGNO ED UNA PROMESSA CHE SI REALIZZANO...

MALTA PROJECT-SALA SCICLUNA

Un’Isola un cuore che pulsa…


Sala Scicluna,

intitolata all'attore, regista, drammaturgo maltese Joseph Scicluna, rappresenta a

Torino un luogo di riferimento per gli artisti e la cultura di Malta.

 

Così com’è nella storia e nella conformazione della bella isola situata fra l’Italia e l’Africa,

d’essere crocevia di genti e culture, anche la Sala Scicluna si sta facendo vera e propria

ambasciata delle Arti e delle “voci” dei Popoli, coltivando la propria identità artistica che

di volta in volta si arricchisce di storia.

 
 

Altre date

  • Domenica 26 April 2020 15:30
  • Sabato 25 April 2020 20:45
  • Venerdì 24 April 2020 20:45

Lista Partecipanti

 Non ci sono Participanti 

Powered by iCagenda

Grazie per il tuo contributo!



Contatti

Nuove Cosmogonie Teatro & Sala Scicluna
via R. Martorelli, 78 - 10154 Torino (interno cortile)
Tel. + 39 347 4002314
e-mail: nuovecosmogonie@libero.it

In bus da Stazione PORTA NUOVA si consiglia la linea 4 - scendere alla fermata GOTTARDO.
Da PORTA SUSA linea 51 - scendere alla fermata RONDISSONE.

In auto si consiglia di partire per tempo e cercare parcheggio nelle vie attigue, consigliate via Sempione e via Gottardo.

Newsletter

Recensioni

E’ uno fra gli spettacoli più interessanti e fascinosi cui mi sia capitato di assistere di recente. La tridimensionalità degli oggetti, la drammaturgia musicale e, in generale, del sonoro, la ricerca di un particolare tipo di illuminazione e degli effetti che ne derivano, contribuiscono a fare di questo spettacolo non una semplice, e forse prevedibile, opera di divulgazione scientifica in costume ma il racconto di vite e di menti straordinarie messo in scena con il linguaggio straordinario e affascinante, incantato e allo stesso tempo preciso ed esatto, del teatro nella varietà delle sue forme.
Andrea Demarchi